mercoledì 30 gennaio 2013

Liste PDL da vomito. Ci sono almeno 10 mignotte. Parola di Feltri

Le olgettine di Silvio
"Le liste del Pdl mi fanno venire i conati di vomito, Berlusconi ha ricandidato i soliti, mi sono saltati agli occhi i nomi di una decina di mignotte”. Lo dichiara Vittorio Feltri ai microfoni de “La Zanzara”, su Radio24. “Sono operazioni incomprensibili” – continua l’editorialista de “Il Giornale” – “Ad esempio, mettere la Polverini nel Lazio che fa perdere i voti per la vicenda Fiorito. Ma non potevano metterla da un’altra parte, magari in Trentino?”. E aggiunge: “La Polverini è un respingente, perchè quella storia dei soldi ha indignato tutti. Poi certe persone che volevano andare con Monti, vedi la Roccella, sono state ricandidate e premiate”. Riguardo alla mignottocrazia, Feltri afferma: “Non siamo mica nati ieri e sappiamo che Berlusconi ha candidato di nuovo delle mignotte, intese come persone che si adattano a fare qualsiasi cosa, che fanno quegli esercizi che non sono titolo di merito. Non è che se io faccio una scopata allora merito un aumento di stipendio“. 

26 commenti:

  1. Bravo! Riporta solo un pezzo dell'intervista, così fa più scena. Sii serio e riporta tutto! “Non siamo mica nati ieri e sappiamo che Berlusconi ha candidato di nuovo delle mignotte, intese come persone che si adattano a fare qualsiasi cosa, che fanno quegli esercizi che non sono titolo di merito. Non è che se io faccio una scopata allora merito un aumento di stipendio“.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco appunto, ipse dixit caro Sconosciuto, hai rafforzato il concetto, "intese come persone che si adattano a fare qualsiasi cosa" per il proprio tornaconto, non per l'arte NOBILE che dovrebbe essere la politica. la politica è DARE, non AVERE.

      Elimina
    2. ...la politica è appunto volontariato...

      Elimina
    3. La politica è dare....., infatti le 10 candidate, e non solo loro, ...LA DANNO!!!

      Elimina
  2. dieci mignotte per me, posson bastare
    dieci mignotte così che votano sempre sì

    RispondiElimina
  3. Di anche tu vaffanculo al PDL, VOTA

    RispondiElimina
  4. io non so più quello che dire, questo paese ITALIA se così vogliamo chiamarlo, sembra una barzelletta continua!!!!

    RispondiElimina
  5. Pensate che dopo che la lega terrà il 75% delle tasse al nord al sud e al centro c è ancora chi dice di voler votare Berlusconi siamo alle comiche 3

    RispondiElimina
  6. A QUANTO PARE SARANNO LE MIGNOTTE CHE FARANNO RIALZARE QUESTO PAESE (Del CAXXXO)

    RispondiElimina
  7. Con esempi del genere, ricadiamo ancora nella volgarità e luoghi scontati del genere "un paese che va a p..." e degli uomini che pensano e cercano sempre e solo una cosa!!

    RispondiElimina
  8. Non esiste solo il problema liste, c'e' sempre il problema bugie, vecchio come il cucco. Ecco quante volte Berlusconi ha detto che avrebbe abbassato le tasse

    RispondiElimina
  9. come è stato possibile far fare questo shifo di legge elettorale a calderoli.

    RispondiElimina
  10. Che schifo che mi fa uno come Feltri, bravo a criticare il padrone - le mignotte le hai scoperte solo ora? e 4 anni fa dove stavi? - mentre continua a fare il direttore editoriale del giornale di partito, da lì mica lo attacchi, eh?

    RispondiElimina
  11. e poi ci si lamenta che il paese vada a puttane ..........

    RispondiElimina
  12. Questo ragazzo è molto intelligente e grazie a ciò ha fatto una grande carriera nel mondo dell'informazione, ma in questo caso è stato poco obiettivo e si è lasciato influenzare dal suo grande amore per la verità e per i suoi colleghi giornalisti che tutti i giorni la scrivono.
    Insomma voleva almeno un 10% di giornalisti nelle liste pdl
    MA COME POTREBBE MAI RAPPRESENTARE I VOSTRI INTERESSI, UNO CHE GUADAGNA OLTRE 70.000

    RispondiElimina
  13. Non si capisce la indignazione di Feltri per la composizione delle liste elettorali del PDL che a suo dire conterrebbero almeno 10 mignotte.Ma Feltri non è uno qualunque,a parte la sua statura giornalistica,egli conosce bene il cavaliere e sa bene quali sono i suoi cavalli di battaglia,specialmente in clima elettorale.Berlusconi adesca la gente promettendo protezione agli evasori,giustizia penale pro ladri e magnificazione del bel sesso e alla fine anche Feltri si dice poi disposto a votare il PDL. E' una trovata maliziosa,o un messaggio agli elettori?.Fra pochi giorni sapremo la verità.

    RispondiElimina
  14. Adoro le mignotte!!!!...le voterei tutte.....

    RispondiElimina
  15. Povera Italia... come si fa a cambiare qualunque cosa in un contesto come questo? Leggo i comenti e mi spaventa... mi spaventa l'ignoranza della gente, mi spaventa a che punto manipolano e sono manipolati, mi fa rabbrividire l'idea che la grande corsa ai soldi è la cosa più importante per ogni uno.... Mi fa urlare silenziosamente il fatto che gente, criminali riconosciuti, buggiardi riconosciuti, ladri riconosciuti, approffitatori riconosciuti, abbusatori del pubblico impiego riconosciuti come tali, CONTINUANO A PRESENTARSI IN PUBBLICO PER LE VOTAZIONI E CON INCARICHI PUBBLICI. Resta solo la follia o il menefregismo per supperare la sensazione di impotenza di fronte a tutto questo. Io amo l'Italia, ma non sono italiana ed onestamente sono contenta di non dovere votare in questo paese anche sè dopo tutti questi anni, il mio cuore sanquina di vedere cosa sta succedendo nella mia terra del cuore.
    Jacqueline Mueller Auderset

    RispondiElimina
  16. E' proprio vero è un'indecenza, dopo il IV governo Berlusconi con le sue sei mignotte, mi aspettavo un ritorno in grande stile, con almeno un numero raddoppiato, invece esce fuori che sono solo una decina, sono veramente indignato

    RispondiElimina
  17. Non facciamo gli ipocriti; a me piacerebbe avere 10 gnocche sempre pronte a suonarmi iL piffero. e se ha preso di nuovo tanti voti e' perche' gli italioti sono dei BEOTI. POI CHE SIA GIUSTO AVERE DELLE ZOCCOLONE IN PALRLAMENTO DI SICURO NO!

    RispondiElimina
  18. Il problema non è Berlusconi e le sue mignotte, il problema sono quei 9 milioni di Italiani o poco meno che si son fatti nuovamente incantare da questo bravissimo venditore di spazzole ma incompetente e corrotto politico.Se fosse un vero uomo di stato, me ne frego se si porta dietro una, 10, 100 troxxe.Ma il nano è solo un puttxxxiere ricco, altroche uomo di stato

    RispondiElimina