venerdì 8 marzo 2013

Berlusconi ricoverato in ospedale per sfuggire alla sentenza Ruby


La patologia di Silvio Berlusconi non rappresenta un legittimo impedimento assoluto e per questo il processo sul caso Ruby deve proseguire. E' quanto sostiene in Aula il sostituto procuratore di Milano Ilda Boccassini.
Silvio Berlusconi stamane si è fatto ricoverare all'ospedale San Raffaele di Milano per congiuntivite di cui sta soffrendo.
"C'è una condizione di salute oggettiva che peggiora e l'accusa vuole sostenere che Berlusconi sta esagerando una patologia per rinviare il processo". Così i difensori dell'ex premier, gli avvocati Niccolò Ghedini e Piero Longo, hanno replicato al procuratore aggiunto Ilda Boccassini.
L'accusa, sostenuta da Ilda Boccassini, ha chiesto che il certificato medico prodotto dalla difesa dell'ex premier non rappresenti un legittimo impedimento assoluto e che quindi il processo deve proseguire. I legali del Cavaliere, invece, sostengono che la patologia di cui soffre Berlusconi è tale da impedirgli la sua presenza in aula. Tra l'altro, quando i giudici erano già in Camera di Consiglio, è stata resa nota la notizia che l'ex premier è stato ricoverato all'ospedale San Raffaele.
Il procuratore aggiunto di Milano, Ilda Boccassini, ha chiesto che venga respinto il legittimo impedimento per motivi di salute presentato ieri dai legali di Silvio Berlusconi nel processo Ruby che vede l'ex premier imputato per concussione e prostituzione minorile. Boccassini, nel suo intervento, ha svolto una "breve cronistoria dei fax arrivati al collegio nei giorni 5, 6 e 7 marzo", dalla quale risulterebbe che "quanto viene rappresentato non può ritenersi un impedimento assoluto".
La procura non crede quindi al fatto che la richiesta di rinvio sia dettata da motivi di salute, come presentato dalla difesa, ma dalla volontà di ritardare il procedimento e in particolare la requisitoria del pm, prevista in calendario per oggi con le richieste a carico dell'imputato.
Gli avvocati di Silvio Berlusconi, accusato di concussione e prostituzione minorile, hanno presentato ieri al tribunale di milano un certificato medico nel quale si indica che la patologia agli occhi dell'ex presidente del consiglio si è aggravata negli ultimi giorni e per questo il medico gli ha prescritto riposo assoluto, indicando che non può muoversi.

6 commenti:

  1. Abbiam capito quale sia stato il vero motivo per cui Berlusconi è sceso in politica.


    Silvio, magari ora stai anche male per davvero, ma prima o poi in tribunale ci devi andare. E sei stato condannato già due volte...

    RispondiElimina
  2. Che merda! Ma non era lui con il suo "cagnolino nano", allora ministro della funzione pubblica, a minacciare di galera, dipendenti e medici, che ricorrevano al "certificato medico" pèer coprire le assenze? Adesso, in galera lui e i medici, buoni quelli, del famigerato san raffaele!

    RispondiElimina
  3. Quando negli anni novanta non c'erano ancora gli schermi PC a bassa emissione di radazioni, avevo la congiuntivite una settimana si e una no, ma andavo a lavorare lo stesso. Con una mano mi tenevo l'impacco di acido borico sull'occhio e con l'altra mano digitavo sulla tastiera.

    RispondiElimina
  4. ma noi con la congiuntivite stiamo a casa dal lavoro? io non credo

    RispondiElimina
  5. Questo e un processo che non doveva essere fatto ... ma siccome non posso dimenticare quando mi arrivò in casa il papiello che lo ritraeva un buon padre di famiglia,esemplare eosservante dei valori familiari,per poi essere sputtanato dopo poco dalla stessa moglie che lo definì, un malato da curare,ritengo abbia ingannato alcuni Italiani,facendosi passare per quello che non era,in otre ha contribuito alla legge Fini Giovannardi sulle droghe,la quale ha permesso che una moltitudine di Italiani venissero spiati e condannati per dei loro stili di vita,una persecuzione in pieno stile ... per non parlare di alcuni processi nei quali meritava veramente di essere condannato,ma grazie ad una giustizia vergognosa,e ha vari escamotage,li ha glissati... per questi motivi ed altri ... merita la persecuzione anche lui !

    RispondiElimina
  6. il tempo sarà il vero giudice di tutto questo fango, peccato che Lui non abbia mai pensato ad un partito degli under 70.000 per far rivivere i bei tempi di quando compiva i primi passi in società

    RispondiElimina