giovedì 13 marzo 2014

Baby squillo, la Mussolini in lacrime butta fuori di casa il marito: "La mia vita distrutta"

' una donna forte, battagliera, determinata. Ma questa volta l'umiliazione è troppo grande. Alessandra Mussolini da quando il marito è finito nell'inchiesta sulle baby squillo dei Parioli è una donna distrutta. Piange. Piange anche al telefono quando la giornalista del Messaggero riesce a farsi rispondere dopo giorni di chiamate a vuoto. "Cosa posso dire? Sono distrutta", dice ad Cristiana Mangani da casa della madre dove si è trasferita con i tre figli Caterina, Clarissa e Romano. "Devo pensare a loro, devo proteggerli", ha detto alle poche persone che sono riuscite a parlarle. Di grande conforto sembrano essere state le parole di zia Sofia Loren dall'America, che la chiama tutti i giorni. 
Alessandra Mussolini

Il suo matrimonio, si era sposata il 28 ottobre del 1989 a Predappio, è andato in frantumi. Da parte sua Mauro Floriani non ha potuto far altro che prendere le sue cose e andarsene, secondo il Messaggero avrebbe preso un appartamento non molto lontano da quello della famiglia. 
Resterà lì a proclamarsi innocente nonostante gli inquirenti abbiano in mano prove schiaccianti. Come le telefonate intercettate partite dal suo cellulare. "A che ora ci viediamo domani?", chiedeva Floriani alla più grande delle ragazzine in una delle cinque conversazioni registrate. A quel punto il marito della senatrice e la baby squillo si accordavano su orario e luogo dove consumare il rapporto. Per il procuratore aggiunto Maria Monteleone e il Pm Cristina Macchiusi basta per ritenerlo un cliente abituale. Non ci sarebbero invece, rivela Valentina Errante, i contatti con gli sfruttatori. Nel senso che Floriani chiamava direttamente la quattordicenne che aveva conosciuto attraverso il sito "Bakekaincontri.it".
Ora il marito di Alessandra Mussolini, qualora le contestazioni nei suoi confronti venissero definitivamente accertate dai magistrati, fino a 4 anni di carcere. Decisiva la Convenzione di Lanzarote, ratificata in Italia nel 2012, sulla protezione dei minori contro lo sfruttamento e l'abuso sessuale. Una ratifica voluta fortemente dalla moglie in Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza.

8 commenti:

  1. Come mai non è stata scelta una foto un po' più recente di Alessandra Mussolini?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e perchè? La foto chiarisce i gusti del marito...

      Elimina
  2. Già, e anche un po' più "decente"? :)

    RispondiElimina
  3. come faranno poi sti giudici a dimostrare che un qualcosa di duro si sia infilato in un qualsiasi pertugio senza la confessione di almeno uno dei due resta un mistero.
    A questo punto prima di prendere appuntamento con qualsiasi donna e per qualsiasi ragione sarà bene farsi mostrare un documento e portarsi dietro un paio di testimoni

    RispondiElimina
  4. Bhe almeno l'ha buttato fuori di casa ... la moglie di Marrazzo l'ha tenuto e consolato.... mha!!! Gli uomini a qualsiasi livello e di qualsiasi categoria sociale sono proprio delle merde

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi ..... non "Gli uomini" meglio forse "Certi uomini"....

      Elimina
    2. Adele forse chi frequenti tu è così, se io ti dicessi che tutte le donne sono delle put....? Quindi non generalizzare...

      Elimina
  5. Parla per chi frequenti tu, queste generalizzazioni sono proprio scadenti

    RispondiElimina