mercoledì 27 febbraio 2013

Sul sito del Viminale, Nicola Cosentino è risulta essere eletto senatore.

Sarà un errore, in tanti lo sperano. Certo che la fonte è quella più ufficiale e istituzionale: il Ministero degli Interni. Si tratta solo di capire se Berlusconi ha preso in giro mezza Italia - dicendo che Cosentino era fuori dalle liste elettorali del PDL - oppure bisogna licenziare qualche funzionario del Ministero che ha immesso i dati sbagliati, cioè la lista dei candidati del PDL ufficiosa, quella che nelle ultime concitate ore della presentazioni delle liste, fu cambiata in fretta e furia dai dirigenti del Popolo delle Libertà.
Potete anche voi verificare, cliccando sul sito del ministero, nella pagina dei risultati delle elezioni nella circoscrizione campania per il Senato  della repubblica, andando a cliccare sul nome Popolo della Libertà: al terzo posto (il PDL ne ha eletti 16) c'è il nome di Nicola Cosentino. http://elezioni.interno.it/senato/scrutini/20130224/S150000000.htm




aggiornamento ore 14:49: il nome di Nicola Cosentino è scomparso. :-)


5 commenti:

  1. ma cosa vuoi che avrebbe cambiato un cosentino in più od uno in meno?
    per fortuna che noi ci si continua a tonificare l'organo

    RispondiElimina
  2. Il problema è che invece SCILIPOTI E' STATO DAVVERO ELETTO!!!

    Babba bia babba bia!!!! Ma come caxxo siete conciati o voi che lo avete votato??

    http://rebelekonomist.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Se un impiegato ha fatto un errore, perché pretenderne subito il licenziamento. Non vi sembra un po troppo.

    RispondiElimina